25.05.2017

BUSINESS SÌ, MA CON LE EMOZIONI

l'intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva raccontata dall’Ingegner Luigi Mazzola conquista il pubblico presente all'assemblea generale AITI 2017.

Non solo numeri, obiettivi e strategie: sono proprio le emozioni, la loro natura ed il nostro modo di viverle a far la vera differenza tra chi vince e chi no, nel business come nello sport. Lo sa bene l’Ingegner Luigi Mazzola, ospite d’onore dell’assemblea generale ordinaria 2017 dell’Associazione Industrie Ticinesi (AITI), tenutasi martedì 16 maggio presso il Cinema Teatro Plaza di Mendrisio.

In una sala gremita di pubblico, il tecnico attivo nella gestione sportiva della Ferrari per la Formula 1 tra il 1988 ed il 2009 ha saputo letteralmente magnetizzare la platea. Con il proprio intervento, seguito alla parte più “istituzionale” dell’assemblea, Mazzola ha raccontato di come, dalla propria ventennale esperienza nel mondo dello sport d’eccellenza, abbia potuto comprendere con chiarezza quanto il tema dell’intelligenza emotiva sia fondamentale per il successo di un’impresa, in qualunque settore essa operi. L’Ingegnere del cavallino rampante, attualmente ambito consulente aziendale in situazioni di eccellenza della performance e del cambiamento, non ha mancato di sottolineare il proprio apprezzamento per la Svizzera e per il Canton Ticino ove, da qualche anno a questa parte, si è stabilito con la sua famiglia per svolgere la propria attività professionale in loco.

Una vera e propria lezione, quella tenuta da Mazzola; momenti di autentico entusiasmo e stimolante passione, suscitati dal professionista, hanno degnamento concluso i lavori assembleari. Nel corso dell’incontro non è mancata infatti all’AITI l’occasione di far sentire forte e chiaro la propria voce, condividendo con la platea i risultati delle più recenti riflessioni sul sodalizio, in tema di economia e realtà produttiva locale, con la concretezza di sempre e con lo sguardo costantemente rivolto al futuro.

Il Presidente Fabio Regazzi e il Direttore Stefano Modenini, con i lori incisivi interventi, hanno evidenziato quanto sia necessario che la politica muti atteggiamento, per rilanciare l’industria ticinese, assumendo una visione più lungimirante. A tal proposito, Regazzi non ha mancato di sottolineare quanto sia di fondamentale importanza che istituzioni e opinione pubblica abbiano sempre maggiore fiducia nel settore, invitando il mondo politico “a parlare alla testa e non alla pancia dei cittadini".

La partecipazione del rappresentante del Consiglio di Stato e Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia Christian Vitta ha poi confermato come l’Amministrazione cantonale non manchi di prestare attenzione alle dinamiche e alle voci del mondo economico locale, dimostrandosi interlocutore indispensabile nell’ottica del mantenimento e del continuo miglioramento di qualità delle condizioni quadro entro cui le imprese ticinesi si trovano ad operare.

Stefano Schira e Leonardo Cavalleri hanno presenziato all’evento in rappresentanza dell’associazione World Trade Center Lugano, storica socia e partner AITI.

 Per maggiori informazioni sui Corsi per Aziende e Privati, visitate il sito http://www.luigimazzola.com

Preferiti

Browser upgrade Recommended

Our website has detected that you are using an outdated browser that will prevent you from accessing certain features.
Use the links below to upgrade your existing browser.